Blog

scelgiere-il-mercato

Scegliere il mercato

Scegliere il mercato giusto per creare una strategia di web marketing internazionale

Scegliere il mercato giusto è fondamentale per creare una strategia di web marketing internazionale che ci permetta di penetrarlo in maniera ottimale. A tal proposito abbiamo parlato nell’articolo “Come selezionare i mercati esteri” dell’analisi PESTEL. Un modello che ci permette di analizzare molti fattori importanti. Scopo del web marketing internazionale è aggredire il nuovo mercato con strategie on-line.

A tal proposito inizieremo la nostra analisi attraverso una risorsa fornita da Google, Google Global Market Finder, che ci fornirà le prime informazioni di cui abbiamo bisogno.

Google Global Market Finder è uno strumento gratuito per le imprese. Infatti, attraverso di esso possono comprendere quali sono i mercati potenzialmente più interessanti.

Come funziona questa applicazione? Basta andare sull’app web e introdurre il proprio URL, in alternativa, se non dovesse trovare le tue categorie, potete inserirle manualmente. In questo modo google vi darà come risultato i Paesi dove le tue categorie prodotto sono più ricercate sul web e altre informazioni.

A tal proposito facciamo un piccolo esempio. Andando su Google Global Market Finder creiamo una ricerca sul settore Vino. Inseriamo l’url del sito web e il sistema traccia automaticamente diverse categorie che estrae dal sito web. Considerando che potrebbe trovare categorie non interessanti per la ricerca o non trovarle, potremo poi eliminarne alcune oppure aggiungerle manualmente. A questo punto confermiamo le categorie e procediamo per lo step successivo. Dovremo dichiarare se siamo un ratailer oppure no. Effettuiamo la scelta e il sistema ci indicherà alcuni Paesi.

In questo caso avremo: STATI UNITI, GERMANIA e CANADA. Andano con il mouse sul nome del Paese, Google ci darà queste informazioni di base:

  1. Ricerche mensili in milioni;
  2. Offerta Google Ads Consigliata;
  3. Reddito netto disponibile per nucleo familiare;
  4. Indice di facilità di fare affari.

Come prosegue l’analisi

Ricordiamo che questi dati non potranno essere presi come fondamentali per la nostra analisi di mercato definitiva. In particolare li utilizzeremo come punto di partenza per concentrarci su uno o più paesi in particolare.

Da questo punto in poi abbiamo una base dalla quale partire. Ora dobbiamo operare la vera e propria analisi.

Per prima cosa effettueremo un’analisi Paese attraverso le schede messe a disposizione dagli enti. Attraverso di esse potremo effettuare diverse valutazioni relavatimente lo Stato Estero che vogliamo analizzare. Di conseguenze utilizzeremo il modello PESTEL per avere informazioni dettagliate di nostro internesse. Infine opereremo un’analisi sui competors.

Ora siamo pronti per valutare le normative estere legate al nostro settore.

contattaci
No comments yet! You be the first to comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *